Caschi per moto, occhio alla misura

Di caschi per moto ne esistono un’infinità di tipi: integrale, da motocross, aperto, chiuso, modulare, mezzo casco e l’elenco potrebbe proseguire. Il casco è un accessorio indispensabile per chi va in moto, chi non lo indossa oltre a commettere una grave infrazione multabile va incontro al rischio di lesioni anche mortali in caso di incidente. Il casco è una calotta protettiva che ammortizza l’urto con la terra o l’asfalto se si è sbalzati fuori in corsa. Perché, però, il casco protegga a dovere è necessario che sia della misura giusta. Ma come si fa a indovinare la nostra taglia? Ovvio, provandolo, certo, ma per essere più precisi esistono delle misure proprio come per una giacca o un vestito. Per capire qual è la nostra misura bisogna misurare la circonferenza della zona frontale, sopra gli occhi, ci vorrà un casco ‘smart’ XXS se la misura corrisponderà a 51-52 cm, al contrario per ‘capoccioni’ sarà necessaria una taglia XXL pari a 63-64 centimetri, la misura media è di 57-58. Quindi, se siete intenzionati all’acquisto di un casco per moto armatevi di metro, disponetevi davanti a uno specchio e misuratevi il cranio, così potrete individuare al meglio la misura giusta del casco che andate ad acquistare. Controllate, poi, che il casco sia omologato e che riporti una scritta, all’interno o all’esterno, che varia da Paese a Paese, in Europa generalmente è riportata la dicitura “ECE R 22-05”, ma è possibile che la scritta sia “Dot” o “Snell”, sono codici indispensabili per testare la sicurezza del prodotto che, in assenza di queste scritture, potrebbe essere pericoloso in quanto sprovvisto dei necessari codici di certificazione. Di conseguenza, non essendo sicuro, potrebbe esporvi a pesanti sanzioni in caso di fermo per un controllo da parte di polizia o carabinieri, con multe che si avvicinano ai 100 euro. Ecco perché, oltre a ripararsi da eventuali sinistri, il casco omologato è un obbligo di legge che ci protegge da danni e sanzioni, inoltre in caso di sinistro neanche l’assicurazione pagherebbe il premio, anche se dalla parte della ragione. Motivo in più per indossare sempre un casco per moto omologato, se siete indecisi potete consultare un’ampia gamma di modelli su www.cascomigliore.it