Come proteggere i dati in un hard disk esterno

Utili e comodi, gli hard disk esterni sono un’ottima soluzione per conservare quanto ci è caro. Dalle fotografie ai filmati delle vacanze e delle ricorrenze più belle ai documenti e ai dati per questioni di lavoro. Scegliere tra i vari prodotti in vendita non è sempre semplice ed è importante avere un’infarinatura su quelle che sono le principali caratteristiche di questi apparecchi.

I modelli

La dimensione di un hard disk esterno è compresa tra i 2,5 pollici e i 3,5 pollici. Questi ultimi sono sicuramente più ingombranti perché caratterizzati da un alimentatore esterno. Inoltre per entrare in funzione hanno bisogno di una presa della corrente. Sono molto veloci e più economici di quelli da 2,5 pollici ma portarli da una parte all’altra non è affatto semplice. Ad ostacolarci potrebbe essere il loro peso. Gli hard disk portatili sono, invece, leggeri, veloci ma anche resistenti.

La memoria: come custodirla

Uno degli aspetti da prendere in considerazione al momento della scelta e poi dell’acquisto di un hard disk esterno è sicuramente quello della protezione. In primis dobbiamo considerare la parte esteriore di questi apparecchi: devono essere resistenti e magari con barriere laterali di gomma in modo che si possa scongiurare un guasto o una rottura a causa di un urto o di una caduta.

Il tipo di materiale e la qualità dei prodotti sono parametri da non trascurare mai. Se utilizziamo un hard disk esterno portatile, dalle dimensioni di 2,5 pollici, dobbiamo assolutamente accertarci che l’articolo sia resistente perché viaggerà di continuo con noi e sarà collegato magari a vari tipi di dispositivi tra computer e tablet. In vendita ci sono hard disk, molto costosi, che addirittura sono resistenti all’acqua e possono anche cadere a terra senza riportare alcun tipo di danno. Se, però, non avete intenzione di spendere i vostri risparmi per acquistare un Rugged, optate per le protezioni. Al loro interno potete inserire il vostro hard dish esterno.

Oltre all’aspetto estetico, c’è un altro importante fattore da prendere in considerazione. Il più importante, potremmo dire. Si tratta della “custodia” dei nostri dati. Devono essere sempre protetti soprattutto quando si usa l’hard disk esterno su più dispositivi. Come fare per evitare problemi legati alla privacy o a dati relativi a questioni delicate di lavoro? E’ molto semplice, dovete accendere i riflettori sulla crittografia del dispositivo. Altra possibilità per tutelare i dati è quella di aggiungere o di verificare la presenza di altre utility di protezione. Così come potete vedere su www.hardiskesterno.it sono davvero tanti i metodi per tutelare i dati che abbiamo salvato su questi dispositivi. Non resta che provare!