Termoconvettori: guida all’acquisto, migliori modelli 2020 a confronto

Se si vogliono riscaldare grandi spazi, in assenza di un impianto di riscaldamento, la soluzione è rappresentata dai termoconvettori, più efficaci e versatili dei tradizionali termoventilatori elettrici. Vada per il termoconvettore, ma quale? Il mercato non aiuta bombardandoci di offerte da ogni lato, non sempre è facile scegliere senza cognizione di causa, ecco allora qualche dritta per fare chiarezza e fornire delle semplici indicazioni che possono facilitare la scelta per dare un’idea sugli ultimi arrivi, prezzi e prestazioni. Fra i modelli più venduti e apprezzati dagli utilizzatori se la battono Aermec Omnia e Imetec con prodotti in grado di sostituire senza rimpianti i classici radiatori. I termoconvettori Imetec sono a basso consumo energetico e si regolano a quattro temperature, dotati di termostato ambiente e particolarmente silenziosi, una qualità non da poco.

Molto gettonati per le performance di livello, questi articoli funzionano in modalità Eco, che permette un risparmio energetico di quasi la metà, pur incidendo sulla resa termica, quindi occhio ai consumi. Prezzo di mercato sui 50 euro. Altra storia e altro prezzo per i ventilconvettori Omnia di Aermec, in vendita alla bella somma di 355 euro, un picco vertiginoso giustificato dal pregio di poter essere collegato direttamente alla rete idrica domestica, a prescindere dalla caldaia in essere, producendo calore a consumi irrisori. La presenza di particolari ventole rendono questi modelli utilissimi anche d’estate per refrigerare l’ambiente. Se si va a vedere, l’alto prezzo di acquisto si ammortizza con l’uso e la vocazione ‘anti-spreco’ di questi innovativi modelli Aermec Omnia che sostituiscono in pieno i termosifoni alimentati dall’impianto autonomo o centralizzato per versatilità e comfort climatico.

Il tallone d’Achille dei termoconvettori Aermec Omnia è la mancanza del termostato, potendolo connettere con una centralina di controllo. Questa lacuna è, comunque, facilmente colmabile acquistando un termostato a contatto che costa poco e risolve il problema. Tornando coi piedi per terra, si possono provare i benefici del Sicar Eco, un termoconvettore-stufa a raggi infrarossi, termoventilata da pareti o con piedini di appoggio, il cui maggior pregio è quello di poter essere alimentata a metano. Riscalda da sola grandi ambienti, fino a open space di 60 metri quadrati in solo mezz’ora. Modelli economici i Sicar, in vendita a un prezzo abbordabile (135 euro) ma con il vincolo di poter essere allestiti solo dove è presente un impianto a metano.